Produzione Editoriale

Ratio Mattino e Ratio Quotidiano Stefano Bottoglia

La tecnologia ha un rapporto di amore-odio con la privacy. Cerchiamo di capire.

Fra le applicazioni recenti per smartphone ve n`è una utile in caso di smarrimento o furto del l`apparecchio.

L`applicazione consente, tramite l`invio di un sms al proprio numero, di bloccare e rendere inutilizzabile lo smartphone, impedendo l`accesso alle nostre informazioni personali. Inoltre sullo schermo del nostro smartphone perduto apparirà un invito alla restituzione con eventuali incoraggiamenti.

L`applicazione si chiama “prey” ma ne sono disponibili in vari ambienti e con varie denominazioni.

Ecco un ottimo esempio di come la tecnologia ci può aiutare a proteggere la nostra privacy.

Un caso diverso riguarda una situazione piuttosto comune per gli utilizzatori della posta elettronica.

Parlo della richiesta di esclusione da una mailing list. Ovvero l`azione che compiamo quando decidiamo di non voler più ricevere e-mail da un determinato emittente.

Premettendo che si tratta di una scelta spesso consigliabile, è altrettanto vero che non va compiuta alla leggera.

Interrompendo questo flusso verremo privati di informazioni la cui utilità è a volte imprevedibile, fino ad arrivare in caso di nostri fornitori, a veri e propri disservizi.

Occorre pertanto bilanciare il disagio di dover cancellare qualche messaggio con i benefici che ne potrebbero derivare.

Questo equilibrio dovrebbe essere soprattutto vigilato dall`emittente. Se inondiamo il nostro ricevente con tante informazioni, magari poco utili, lo induciamo a “staccare la spina“.

Se invece siamo moderati o meglio ancora personalizzati, otterremo un lettore assiduo e non infastidito.

Un altro caso interessante riguarda la geolocalizzazione. Questa funzionalità presente in alcuni dispositivi (computer, tablet, smartphone, ecc.) consente di identificare la posizione geografica del dispositivo stesso in tempo reale.

Ebbene, se da un lato può essere molto utile a bordo di un automezzo consentendo di ottimizzare gli spostamenti e come prevenzione contro il furto (sarebbe infatti possibile stabilire la posizione dell`automezzo dopo il furto con buone possibilità di recuperarlo). D`altro canto può rivelare la nostra posizione in occasioni inopportune.

Di fronte a questa complessità l`unico modesto riparo è la conoscenza. Sapere come funzionano le tecnologie, come possono essere manipolate o come possono essere utili, ci aiuta a scegliere meglio e ad attenuare il rischio di violazioni della nostra privacy.

1